Cosa non fare quando si va ad un funerale: le regole non scritte

Quando si partecipa ad una veglia funebre o ad un funerale sono molte le cose da evitare. Molti, non si rendono conto che quando si partecipa ad un funerale ci sono delle regole non scritte cha vanno rispettate per il defunto stesso o per i parenti presenti.

Esiste, infatti, secondo un’Impresa Funebre a Roma, un Galateo del Funerale che è bene osservare, sia se si è un parente, un conoscente o un amico del defunto.

Come comportarsi: 6 consigli da seguire

Abbigliamento. L’abbigliamento quando si va ad un funerale è molto importante. Per quanto riguarda i parenti, infatti, l’abbigliamento dovrebbe essere essenzialmente nero. Per chi partecipa al funerale è necessario evitare di vestirsi con colori sgargianti, possono risultare inadatti. Meglio vestirsi con colori tenui e scuri.

Gli uomini dovrebbero vestirsi con vestito nero e camicia bianca. Le donne, invece dovrebbero vestirsi, nel caso del vestito che sia nero, lungo almeno fin sotto il ginocchio e calze nere, oppure con un tailleur sempre nero. Cosa da evitare sono gioielli, perché possono risultare vistosi e di cattivo gusto.

Accessorio accettato in queste circostanze sono gli occhiali da sole, che sono utilizzati per nascondere le lacrime.

Non Parlare. Parlare con qualcun altro durante la messa funebre è sbagliato! Infatti, essendo un momento dove il silenzio è doveroso, è irrispettoso farsi beccare a chiacchierare con qualcuno.

Puntualità. Da rispettare quando si deve andare ad un funerale è la puntualità. Non si può arrivare tardi ad un funerale. Gli amici del defunto o dei parenti dovrebbero occupare le prime file dei banchi della chiesa. Cosa da fare, inoltre, prima di accomodarsi è di firmare il registro delle visite, messo a disposizione dai parenti del defunto, per capire chi ha partecipato alla funzione per poi inviare dei ringraziamenti per aver partecipato.

Applausi. Una cosa da evitare durante un rito funebre sono gli applausi. Quando un parente o un amico del defunto decide di fare un discorso parlando della persona appena venuta a mancare, è meglio evitare che si facciano applausi alla fine di qual discorso. L’applauso non è visto irrispettoso solo nel momento in cui il defunto è un personaggio pubblico.

Non ridere. Quando si prende parte ad un rito funerario una cosa che infastidisce molto e che non è rispettoso verso i presenti del defunto è quella di ridere.

Suoneria. Se si partecipa ad un funerale è consigliabile spegnere lo smartphone o almeno impostare la modalità silenzioso, perché se squillasse il telefono durante il rito potrebbe essere grande fonte di disturbo.

Regole: ci sono anche per chi porta il lutto

Ci sono delle regole da seguire anche per chi porta il lutto, ma non sempre facili da seguire per chi porta la sofferenza dentro. In primo luogo, quando si ha un lutto in famiglia ci sono vari step da seguire. Per prima cosa bisogna chiamare i servizi funebri che si occupino del defunto, cioè vestirlo, preparare la stanza per la veglia, i fiori e il trasporto al cimitero. Accettare le condoglianze da parte di tutti. Altra cosa di cui occuparsi è quella di rispondere, una volta terminato il funerale, con dei telegrammi alle persone che hanno fatto personalmente o no le proprie condoglianze. Una cosa da evitare è rispondere alle condoglianze con degli SMS, è proprio di cattivo gusto.

 

About: admin